Adoro il cioccolato, fondente, al 70%. Ne tengo sempre una scorta in casa e di tanto in tanto la sera ne stacco un pezzetto e me lo gusto con un sorso di caffè, freddo o caldo. E' risaputo anche che ho un debole per le torte al cioccolato o qualsiasi torta ne contenga solo un po'.

Una sera, mezzanotte, non dormivo. Ero sola in casa e non avevo nessuna intenzione di andare a letto. Ero irrequieta, mi mancava qualcosa, provavo a leggere ma avevo la testa altrove, quindi mi dirigo verso la dispensa e stacco un pezzetto di cioccolato, mi risiedo sul divano apparentemente soddisfatta. Non lo ero. Mi apparecchio la tavola per la colazione dell'indomani (abitudine del mio LUI) e mi accorgo di avere "solo" i fiocchi d'avena. Male male male. Ci vuole una torta. 
Pensa e ripensa mi viene in mente una torta di Rossella (questa qui), preparata più volte col cioccolato fondente (è un vizio) di cui mi son innamorata fin da subito. E' perfetta, davvero. Quindi ho acceso il forno e mi sono data da fare. Dosi uguali, ho cambiato il cioccolato, non ho utilizzato il fleur de sel, niente cacao nell'impasto e ho tagliato la farina con un po' di quella di castagne. L'ho un po' stravolta, è vero, ma è venuta fuori una bontà! E comunque trovo sempre giusto citare la fonte di ispirazione.
Questa torta è stata battezzata (da una collega che ha ben apprezzato la mia  idea di portarla in ufficio ad assaggiare) "Gloriosa"  per la sua bontà, successo e velocità di consumazione. E' stata spolverata in pochissimo tempo.



Ingredienti:
90g di farina di grano tenero
90g di farina di castagne
150g di zucchero
150g di burro
150g di cioccolato fondente
3 uova
1 bustina di lievito
cacao in polvere per spolverare



Procedimento: 
Fate sciogliere il cioccolato insieme al burro a bagnomaria, mescolando bene i due ingredienti per farli amalgamare. Sbattete insieme le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso, poi aggiungete le polveri setacciate sempre mescolando, infine il cioccolato con il burro fuso. Versate il composto nello stampo* rivestito di carta forno e livellate la superficie con un cucchiaio. Cuocete per 30/40 minuti nel forno a 180°. Fate la prova dello stecchino per verificarne la cottura. Spolverizzate con cacao amaro e godetevi ogni singolo morso.

* ho utilizzato uno stampo da 20cm di diametro
 

7 commenti

  1. Ma questa torta è vera o finta? E' bellissima. Ma visto che ho provato altre tue torte confido che ANCHE questa sia squisita!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Carla, sempre gentilissima. Questa è torta è vera ed è buonissima!! Se la provi fammi sapere.

      Elimina
  2. ;-)
    L'abbiamo (ri)cucinata quasi insieme <3
    bellissime foto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questa coincidenza mi piace un sacco! Come mi piace l'idea che questa ricetta per te sia nata di sera e io ne abbia avuta voglia a buio inoltrato. ;-)

      Elimina
  3. eheh ti capisco benissimo, goloso come sono di cioccolato :-) Hai fatto benissimo a fare questa torta che ha un aspetto fantastico!

    Fabio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabio. Io e il cioccolato abbiamo un bellissimo rapporto, spero di non doverne mai fare a meno...sarebbe bruttissimo!! :-P

      Elimina
  4. Un nome una certezza... immagino che gustare una fetta di questa torta sia davvero un momento glorioso!!!

    RispondiElimina

Powered by Blogger.