La pasta sucrée è una delle mie preferite quando si tratta di preparare crostate di frutta o torte che prevedono farciture di crema e similari. E' una base meno fragile rispetto alla frolla o alla pasta sablée e più veloce da fare per il semplice fatto che deve essere maneggiata il meno possibile. E' incredibile come da cruda possa risultare tanto fragile e una volta cotta solida e croccante. Io, la maggior parte delle volte, cuocio la base in bianco, tolgo i pesi e finisco la cottura fino a doratura, dopodiché la farcisco con le varie creme una volta raffreddata. Se avete bisogno di cuocere anche la farcia vi consiglio prima di cuocere in bianco la base, toglierla dal forno per qualche minuto, aggiungere il vostro composto e completare la cottura; in questo modo la base sarà più impermeabile (passatemi il termine) e manterrà la solidità che la contraddistingue anche se cotta con una crema o un composto liquido al suo interno.


Ingredienti:
250g di farina
125g di burro morbido
125g di zucchero
1 uovo
1 presa di sale

Il procedimento è tale e quale a quello della pasta frolla, cambiano le dosi.

Versate la farina a fontana su un piano (o in una ciotola per i meno esperti). Al centro mettete il burro, le uova, lo zucchero e una presa di sale, poi mescolate tutto con la punta delle dita. Il burro deve essere morbido e non sciolto. Continuate a lavorare gli ingredienti molto velocemente fino a ottenere un impasto omogeneo. Formate una palla e mettetela a riposare in frigo per almeno una un’ora (se di più ancora meglio) prima dell'utilizzo.
Powered by Blogger.